CorSport - L'Arsenal fa le prove di Napoli contro il Watford: Emery crede nel recupero di Xhaka. Ozil lascia il posto a Mkhitaryan

Secondo l'edizione di oggi del Corriere dello Sport, l'Arsenal torna in campo questa sera, a tre giorni dalla trasferta del San Paolo contro il Napoli di Ancelotti. I Gunners sono in campo in casa del Watford della famiglia Pozzo e il tecnico Emery ha sottolineato l'importanza di costruire su quanto di buono visto giovedì contro i partenopei, una delle migliori prestazioni degli ultimi mesi. «Credo che stiamo dimostrando la giusta mentalità e che sappiamo essere competitivi - afferma il tecnico spagnolo - La classifica non mente, siamo in una buona situazione sia in campionato che in Europa League. Peroò dobbiamo migliorare e acquisire più continuità». 
«Da un lato vediamo come in casa, soprattutto contro avversari di rilievo siamo molto carichi e facciamo bene - aggiunge - Ma il rovescio della medaglia è che che a volte, specie in trasferta, ci manca quella competitività e quella fiducia nei nostri mezzi che è fondamentale. Viene a mancarci l'intensità e la velocità necessaria per fare il nostro gioco. Per questo voglio che la squadra confermi i progressi visti contro il Napoli già da subito contro il Watford». 
 
Volata. Se i Gunners continuano a inseguire un posto tra le prime quattro in Premier League - vincendo stasera tornerebbero al quarto posto (a pari punti con il Chelsea di Sarri ma con una migliore differenza reti e una gara da recuperare) con il terzo posto a una sola lunghezza - il Watford cerca di vincere il "suo" campionato: quello degli altri. Cioè quello al di fuori dalle prime sei, inarrivabili per motivi di budget e di classifica. Se la gioca insomma con Everton, Leicester City e Wolverhampton Wanderers, con le ultime due staccate di un solo punto. 

A complicare la gara di stasera sono ancora una volte le condizioni di Granit Xhaka. Il centrocampista svizzero ha già saltato l'andata con il Napoli e, come minimo, Emery vorrebbe portarlo in panchina, magari per fargli disputare una mezz'ora in vista di giovedì. Lo svizzero ha ripreso gli allenamenti la scorsa settimana e titolari dovrebbero essere Guendouzi e Torreira, quest'ultimo al rientro in Premier dopo le tre giornate di squalifica per il rosso diretto nel derby contro il Tottenham. Torreira era uscito zoppicante contro il Napoli ma le sue condizioni non destano particolari preoccupazioni.  
A parte i lungodegenti Bellerin, Holding e Welbeck, l'unico assente è lo stopper Sokratis Papasthatopoulos, squalificato. Al suo posto dovrebbe esserci Mustafi, con Koscielny e Monreal nella difesa a tre. Sulle fasce Maitland-Niles e Kolasinac. Davanti, tutto da scoprire, ma sembra che Mkhitaryan potrebbe essere titolare al posto di Özil.