Cori razzisti, il capo della Polizia Gabrielli: "Non decide Ancelotti, spetta alle autorità sospendere le partite"

Franco Gabrielli, capo della Polizia, interviene durante la mostra della Polizia scientifica a Salerno sulla questione razzismo negli stadi. Ecco alcune dichiarazioni riportate dall'edizione odierna de Il Mattino:

"Fermarsi una tantum, come provocazione, può essere una scelta, ma diventa impensabile che possa decidere lui se una partita può essere sospesa oppure no. Bisogna fare attenzione e riflettere su quello che si dice. Apprezzo e stimo l'allenatore del Napoli: la sua storia basterebbe per giustificare la fermezza e la decisione di dire ciò che ha detto ma, una volta che la squadra è nello spogliatoio il problema è finito, per chi sta fuori è solo iniziato. Le regole parlano chiaro ed è l'autorità di pubblica sicurezza a dover decidere cosa fare".