Notizie
Facebook Twitter WhatsApp

Prof. Castellacci perplesso: "Nazionali non vaccinate? Non riesco a capire la UEFA"

Foto
Foto
© foto di Federico De Luca
A Radio Punto Nuovo nel corso di Punto Nuovo Sport Show è intervenuto Enrico Castellacci, presidente dell'A.M.I.C.A. ed ex medico della Nazionale italiana di calcio

A Radio Punto Nuovo nel corso di Punto Nuovo Sport Show è intervenuto Enrico Castellacci, presidente dell'A.M.I.C.A. ed ex medico della Nazionale italiana di calcio: "Questo Europeo sarà il primo che vedrò da casa e non dalla panchina, sarà emotivamente diverso. Poi c'è tanta attesa, anche dal punto di vista pandemico. Speriamo l'abbia in gloria, dentro e fuori dal campo. C'è un'aria di ripresa, soprattutto nell'Italia, che vuole riscattarsi dopo la delusione del 2018. Insomma, ci sono tutti i presupposti per poter far bene a questo Europeo. Siamo ansiosi di vedere i ragazzi all'opera, sono fiducioso, anche se la speranza da sola non basta.

Nazionali non vaccinate? Non riesco a capire come la UEFA non abbia avuto in mente di uniformare tutte le nazionali, così come è stato fatto per le Olimpiadi. E' anche vero, però, che con tante nazionali già vaccinate, anche quelle 'scoperte' rischiano meno. Qualche caso può venir fuori, certo, l'abbiamo visto anche con la Spagna. Ma conto sul fatto che le stesse nazionali, poi, possano cambiare idea. Riscatto Mondiale 2018? E' un sentimento nato all'indomani della sconfitta con la Svezia. Allora c'erano dei ragazzi che oggi sono diventati dei senatori, come Insigne, Immobile e gli altri. Ora c'è la consapevolezza che non sono ammesse più brutte figure. Poi anche la spinta dell'Olimpico aiuterà molto questa Nazionale".