Notizie
Facebook Twitter WhatsApp

Rai, Perillo: “Come hanno fatto i top club europei a lasciarsi sfuggire uno come Kvara?"

Foto
Rai, Perillo: “Come hanno fatto i top club europei a lasciarsi sfuggire uno come Kvara?"

A “1 Football Club”, programma radiofonico in onda su 1 Station Radio, è intervenuto Antonello Perillo, vice direttore nazionale del TGR RAI. 

Pensieri sullo stop di Politano? Quanto perde il Napoli? "Spalletti perde un calciatore importante per la sua ottima condizione. Anche l'assenza si farà sentire anche in Nazionale. Ma il tecnico può contare su delle alternative come Lozano, che deve tornare in forma, e il giovane Zerbin".

Era il caso di proseguire la Nations League? "Credo di sì, anche perché è complicato far combaciare tutte le esigenze. Il vero problema è legato al fatto che si giochi ogni tre giorni. I club conoscevano la situazione, ma il Napoli è stato lungimirante per la campagna acquisti effettuata e per la profondità della propria rosa. Ero scettico circa i colpi dell'estate, ma Spalletti ha tante frecce a disposizione attualmente. Ad oggi il calciatore insostituibile della squadra è Lobotka, l'anima del gruppo".

Spalletti può contare su tante individualità... "Non mi spiego come i top club europei si siano lasciati sfuggire un talento cristallino come Kvara, complimenti a Giuntoli per questo affare. È molto giovane ed ha tanto talento, può consacrarsi a livello mondiale. Insigne ha dato tanto al Napoli, il secondo marcatore della storia azzurra, ma quanti di noi adesso potremmo sostituirlo con il georgiano? Per quanto concerne Kim, è un giocatore importante, anche se non ancora ai livelli di Koulibaly. Il suo valore si è rivelato veritiero, può crescere tanto. Il merito va anche a Luciano, il quale ha integrato tutti i calciatori in un contesto adeguato. Raspadori non è Mertens, ma potenzialmente può diventarlo. Questa è davvero una bella squadra".