Notizie
Facebook Twitter WhatsApp

Scomparsa Acampora, il dottore dello scudetto. Diego gli disse: "Sei tu il mio idolo"

Foto

Napoli Calcio - Aveva conservato gelosamente quella foto in bianco e nero. L'abbraccio a Diego Armando Maradona sul prato del San Paolo, dopo la vittoria del Napoli in una domenica di quegli indimenticabili anni 80. Il capitano aveva scritto una dedica: «Al mio grande idolo».

Come riporta Il Mattino:

“Emilio Acampora, scomparso ieri a 91 anni, era il medico di quella straordinaria squadra. Curava i problemi fisici degli azzurri e anche le loro ansie. «Il dottore era un padre per tutti noi, si dedicava anima e corpo al Napoli», racconta commosso l'ex capitano Beppe Bruscolotti. Acampora

gli fu molto vicino quando contrasse l'epatite virale. «Un giorno in clinica chiusi la porta della stanza e gli dissi: mi dica la verità, rischio? Fu chiaro: è una situazione delicata, ma ne usciremo». Il dottor Acampora fu il primo medico sociale delle squadre di serie A a formare una consulta di specialisti. Nell'84 il dottore accolse con un largo sorriso Maradona nel ritiro di Castel del Piano. Individuò subito il problema di Diego alla schiena. «Ne patirà». Frequenti furono infatti le trasferte a Napoli dell'ortopedico argentino Ruben Oliva per le infiltrazioni. Acampora non parlò mai del lato oscuro di Maradona, della sua dipendenza dalla cocaina: in silenzio perfino con il fratello giornalista Romolo, caporedattore del Mattino”.