Notizie
Facebook Twitter WhatsApp

Repubblica - La polizia perquisisce una Cinquecento e trova di tutto: cinque arresti, tre appartengono ai Fedayn

Foto

Ultime calcio Napoli - L'edizione odierna di Repubblica riferisce dei cinque arrestati all'esterno del San paolo in occasione di Napoli-Perugia:

In cinque a bordo di una Cinquecento. Spazio stretto dell’utilitaria, eppure c’è abbastanza, nell’abitacolo, per arrestarli. Succede poco prima del fischio di inizio della partita Napoli-Perugia, martedì sera, nell’area di parcheggio di piazza D’Annunzio in corrispondenza della curva B. La polizia del commissariato San Paolo, diretto dal vice questore Paolo Esposito, controlla l’utilitaria, fa scendere i cinque uomini tra i 18 e i 45 anni. Quindi perquisisce la macchina e trova di tutto. Nascosti a bordo ci sono ben ventiquattro aste rigide, dieci manufatti artigianali di fabbricazione illegale di tipo pirotecnico, i cosiddetti “track”, dodici “black thunder”, ventotto fumogeni, due barattoli di “smoke signals”, un segnale fumogeno tipo “ boetta”, dieci fumogeni con “ black thunder” uniti con nastro isolante bianco. Materiale che svela le intenzioni del gruppo: fare confusione e disturbare la partita ma anche, con le aste rigide, probabilmente fare di peggio. Così vengono tutti identificati, tre di loro risultano appartenere agli ultras del cartello Fedayn, in due hanno precedenti di polizia. Tutti sono stati arrestati per possesso di artifici pirotecnici in occasione di manifestazioni sportive e nei loro confronti sono stati emessi Daspo per periodi dai quattro ai cinque anni.