Notizie
Facebook Twitter WhatsApp

Gattuso finisce di nuovo sott’accusa: rischio Champions ma c'è margine per recuperare, pronti i rimproveri per alcuni azzurri

Foto

Napoli Calcio - E' bastato un attimo, l’errore commesso in un attimo dalla sua squadra, per essere tirato giù ancora una volta. Per ritrovarsi da uomo del miracolo Champions a quello che invece la Champions l’ha buttata via con le sue mani, o meglio ancora, con i suoi cambi. Non è stata una giornata facile per Rino Gattuso che dopo 47 partite giocate, si ritrova di nuovo al centro delle polemiche. E soprattutto indicato come unico responsabile del pareggio contro il Cagliari.

Cpme riporta Il Corriere del Mezzogiorno:

"E' una squadra che, come lui, pecca in furbizia nei momenti cruciali, perde l’attimo per ragionare e difetta in esperienza. Sul piatto della bilancia vanno messi tutti questi ingredienti e quando la linea sarà tirata — di qui a 360 minuti da giocare tutti d’un fiato

— il giudizio sull’allenatore potrà essere compiuto e, soprattutto coerente. Gattuso e il Napoli sono ai titoli di coda, ma proprio per il carattere dell’allenatore resta la certezza che la volata Champions sarà al massimo e senza cali di concentrazione. Il Napoli oggi recrimina sull’errore dell’arbitro Fabbri che ha negato il bis ad Osimhen per un fallo su Godin praticamente inesistente, Gattuso pur essendo andato anche lui su tutte le furie, oggi punta il dito sulle occasioni avute dalla sua squadra prima e dopo quell’episodio e non concretizzate. Riprende l’allenamento a Caste Volturno dopo un giorno di riposo in vista della «battaglia» contro lo Spezia di sabato, Rino ha già pronti rimproveri e critiche ai protagonisti di un pareggio sciagurato e inaspettato, arrivato negli ultimi due minuti di recupero".