Notizie
Facebook Twitter WhatsApp

I calciatori minacciano lo sciopero, la Figc chiarisce: "Alcuna norma che esoneri i club da pagamento stipendi"

Foto

L'edizione odierna de Il Mattino si sofferma sulla vicenda dei mancati stipendi ai calciatori. Dal quotidiano si legge:

La Figc ha chiarito con una nota che «non è stata approvata alcuna norma che esoneri i club da pagamento stipendi, le mensilità di gennaio e febbraio dovranno essere regolarmente saldate entro il mese di maggio». Non è un tema di poco conto, al di là delle minacce dell’Assocalciatori (il vice presidente Calcagno ha spiegato che comunque non si ipotizza uno sciopero). Però, sotto il profilo legale, l’entrata in vigore del protocollo della Figc per la ripresa degli allenamenti collettivi può segnare uno spartiacque non di poco conto: perché se fino ad adesso le stesse sedute erano individuali e facoltative, ecco che da questo momento non lo sono più. E quindi i calciatori potrebbero pretendere di essere pagati. Tommasi pensa sia necessaria una contrattazione collettiva per trovare una intesa.