Notizie
Facebook Twitter WhatsApp

Conte furioso con l'Inter. Palmeri: "Abituato alla Juve dove sbraitano e minacciano i giornalisti!"

Foto

Il tecnico dell'Inter, Antonio Conte, al termine della partita vinta dalla sua squadra contro l'Atalanta, ha dato vita a un clamoroso sfogo. Ecco le sue parole a SKY: "Protezione? Zero assoluto verso calciatori e allenatore. Ho visto tanta gente salire sul carro, tanta gente non deve salirci. Le palate di 'cacca' le abbiamo prese noi e i calciatori, ognuno ha curato il suo orticello". Conte ha poi aggiunto: "C'è un'intervista del febbraio 2017 in cui Spalletti denunciava cose gravissime, nel 2020 siamo punto e a capo. Non sto parlando di calciomercato. Sono convinto che se vogliamo ridurre il gap con la Juventus abbiamo bisogno di crescere sia in campo che fuori. Io ci metto la faccia fino a un certo punto, ma nessuno è scemo: il parafulmine si fa il primo anno, errare è umano ma perseverare è diabolico".

Tancredi Palmeri ha commentato su Twitter le parole di ieri del tecnico nerazzurro: "Lo capisco Conte. Era abituato a una società che appena qualcuno muoveva una critica, muoveva l’head of communication che andava a sbraitare in mixed zone, a minacciare in flash, a chiamare i direttori al telefono. Adesso invece vede che non succede e non capisce". Un commento durissimo nei confronti del tecnico nerazzurro, ma anche nei confronti della Juventus e di alcuni atteggiamenti avuti dalla compagine bianconera in determinati frangenti.