Notizie
Facebook Twitter WhatsApp

Napoli 2020-21: il bomber del futuro, l'incognita da 45 milioni e l'ok di Gattuso a 3 cessioni

Foto

Il calcio torna timidamente a muovere i primi passi in questa fase 2 dell'emergenza coronavirus. Non ci sono ancora date ufficiali per la ripresa del campionato e delle Coppe, ma la sensazione è che le stagioni saranno completate. Intanto il Napoli lavora anche in vista del prossimo anno con la certezza di avere ancora Gennaro Gattuso in panchina. Mister "Ringhio", con ogni probabilità, a meno di clamorosi stravolgimenti, si ritroverà tra i pali lo stesso terzetto: Ospina, Meret e Karnezis. Intanto il tecnico calabrese ha dato l'ok a tre cessioni: Allan (valore 40 milioni), Koulibaly (80-90) e Milik (45), a fronte di offerte congrue, possono partire.

Il Napoli, ad oggi, in difesa ha già alcune certezze: Di Lorenzo a destra e Mario Rui a sinistra, mentre Manolas e Maksimovic sono i pilastri al centro. Accanto a loro anche il nuovo acquisto Rrahmani. In bilico restano Hysaj e Ghoulam, più Luperto. Gli obiettivi principali di mercato restano Grimaldo, Gabriel, Milenkovic e Pezzella. A centrocampo, invece, il leader sarà Diego Demme, regista italo-tedesco ed ex Lipsia. Con lui anche Lobotka, Fabian Ruiz e Zielinski. A completare la mediana anche Elmas (duttile anche come esterno d'attacco) ed un paio di acquisti necessari: Nahitan Nandez è uno dei nomi che piace a Gattuso e avrebbe detto già sì al Napoli.

In attacco, infine, le operazioni più delicate. Con il rinnovo di Mertens e la conferma di Insigne, resterà da fare il colpaccio al centro: il bomber del futuro (da sistemare davanti al nuovo acquisto Petagna) ha le caratteristiche di Jovic del Real Madrid o... di Duvan Zapata, che sarebbe come un tuffo nel passato. Resta poi l'incognita Lozano, pagato 45 milioni appena un anno fa: resta o va via? Molto dipenderà anche dalla conferma o meno di Josè Callejon. Considerato l'acquisto di Matteo Politano dall'Inter, sulla corsia di destra uno è di troppo.